L’ESPERIENZA DI VEDERE DIO (SECONDO MARCENARO)

Compagni di viaggio alla ricerca della spiritualità … Il mese più caldo dell’anno è arrivato, le abitudini vorrebbero che pensassimo solo a dove andare in vacanza, a quale modello di costume da bagno dedicare parte dei propri risparmi, pensare solo alle banalità in periodo di ferie. Cosa sono le ferie se non un arco di tempo in cui si può vivere con maggiore lentezza, dedicare più tempo alla cura di se stessi, cura del corpo, cura della mente, cura dello spirito …?

Continuiamo il viaggio intrapreso la settimana scorsa per scoprire il messaggio più profondo di un Maestro spirituale contemporaneo: Pier Francesco Marcenaro, fondatore e presidente del Centro Ecumenico Mondiale.

Gli uomini nella società sono incompleti, non conoscono se stessi: viviamo in una società in disarmonia, che, come la storia contemporanea tutt’ora testimonia, genera conflitti.

L’Uomo non è felice perché è separato da Dio. Dio inteso come beatitudine cosmica, felicità. Il Dio che è dentro di noi, è l’origine. Ne siamo separati perché la mente e i sensi sono irretiti dagli attaccamenti del mondo terreno.

Isaia diceva: “Gli uomini prendono per eterno il provvisorio e scambiano il provvisorio per eterno”. Così siamo attaccati ai beni materiali del mondo terreno. Il vero dio degli uomini è il denaro, il potere, il piacere, l’apparire e hanno dimenticato il Dio che è dentro di loro. Basta illuminare tutto quanto facciamo nel mondo terreno con luce divina. In questo modo si creerà armonia nella nostre vite: questo è il segreto della felicità e della conoscenza.

I Maestri non arrivano per cambiare gli ordini sociali esistenti. Gesù disse: “Non sono venuto per cambiare la Legge, ma per completarla”. I Maestri insegnano come cambiare noi stessi per vivere felicemente nel mondo esistente. Il mondo è in divenire, deve migliorare: questo può avvenire con la reciproca comprensione e l’aiuto ai bisognosi.

L’Uomo moderno ha bisogno di sperimentare, non può più credere a qualcosa di cui non ha avuto esperienza. Se esiste il desiderio impellente di vedere Dio, incontreremo un Maestro.

Cosa sta dicendo Papa Francesco in questi giorni? “Non abbiate paura della gioia!”

This entry was posted in Attualità, HotNews, Mondo and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *