Emozioni in… Sicilia

DIARIO EMOZIONANTE DI UN VIAGGIO STRABILIANTE: Io, Lui e il suo Iphone 4

La destinazione da Lui scelta e prenotata su booking.com è la Sicilia. Una Sicilia Bella come una Femmina, che ti incanta, ti ammalia e ti stramortisce a terra con cento chili di sole, piombo, cemento e fuoco!Emozioni in... Sicilia di Lucia Cucciolotti
Una Sicilia forzuta e Maschia, di natura generosa e potente, che ti circoncide la gola con i ricchi frutti della terra, caldi, dolci e dai mille sapori multietnici.

Una Sicilia Meravigliosa in mezzo ai mari oscuri, sorretta dalla potenza del Fascino Antico e Misterioso e protesa al cielo con picchi rocciosi della vulcanica Terra.

Sicilia… Sicilia… e al ritorno già la maledetta nostalgia… Sicilia… Sicilia e la pazza voglia di arancine, cassate, cannoli, maccheroni alla Norma, cotoletta siciliana, caponata, parmigiana, pasta di mandorle, sfincione, pane di segale, couscous, bicchieri di Marsala, granite e brioches… Sicilia e i cactus giganti, mannare altissime, gelsomini rampicanti, olenadri come alberi, cipolle come cocomeri, sole da cento chili, mare da sogni … e quel profumo inconfondibile e speciale che solo al fianco di un Vero Siciliano puoi sentire e adorare!

Mi sono innamorata di questa IsolaBella, dolce e di carattere! Ma bando alle ciance e parliamo di cose serie. Ecco il Programma del Viaggio Emozioni in…Sicilia   – 2700 Km in una manciata di giorni:   

1 giorno:  Il viaggio è iniziato venerdì 8 luglio di buon’ora alle 5,30. Con la nostra C1 siam partiti io, Lui e l’Iphone da Perugia, destinazione Mazzarò di Taormina. L’App. Tom Tom Italia ha sparato dei numeri chilometrici che mi incrociavano gli occhi ancora assonnati… emozioni in sicilia di Lucia Cucciolottialle 17,00 eravamo giunti a destinazione (pernottamento in Hotel Jonic Mazzarò http://www.hoteljonic.com/  in camera con vista mare…. della foto qui accanto!) Dopo aver lasciato la micro-machine in un parcheggio a pagamento NON CUSTODITO, abbiamo preso possesso della stanza in albergo. Bellissimaaaaa… un panorama da mille e un giorno!

Dopo una veloce toeletta siamo saliti a Taormina con la Funicolare (Leitner- stessa marca del Mininetrò di Perugia; costo A/R euro 3,50) e ci siamo tuffati per le stradine fino a raggiungere il Teatro Greco: meraviglia delle meraviglie! 

Emozioni in Sicilia di Lucia CucciolottiMentre girovagavo per le gradinate,  stavano intanto allestendo il palco e le seggiole per uno spettacolo e il Sole dall’alto ci illuminava con i suoi raggi offrendo la incantevole meraviglia del paesaggio naturale ai nostri assetati occhi!  E l’Etna intanto fumava…

Per la cena l’I phone4 ci suggeriva ‘A Zammàra (cerca cerca cerca… in mezzo ai vicoli il gps non lo trovava…) eccolo là: finalmente seduti in un giardino con una lieve sensazione di fresco … uff che rabbia il sudore che ti scola via l’impossibile trucco… era infatti caldissimo e umido….

emozioni in sicilia di Lucia Cucciolottima una bella accoppiata di Caponata e Parmigiana (euro 7,5)  per antipasto e dei maccheroni alla Norma mi hanno fatto dimenticare ogni cosa! E che dire poi della Cassata finale?  

Parlate voi… io ho la bocca piena!!!!

2 giorno:

di mare-sole-sassi-dolori ai piedi da panico-docce-acqua verdeemozioni in sicilia di L. Cucciolotti azzurra-granita al caffè-arancine-pizza con origano sopra-abbronzante-ombrellone-foto-sudore-bagni-dolore ai piedi-ciabatte inutili-con la strabiliante vista dell’Isola Bella presso il lido Mandolia ben organizzato, pulito con comodissimo box per lasciare al sicuro borse e telefoni!

3 giorno: è domenica mattina, si chiudono le valigie, un ultimo saluto al panorama e saldato il conto ci avviamo alla macchina (con la paura silenziosa che serpeggiava in testa: ci sarà ancora parcheggiata là?) Ebbene c’era… presto Lui clicca su App. Tom Tom e tra il traffico domenicale della gente-a-mmare prendiamo la strada che ci porta verso Riesi. Giornata a tavola dai parenti… mmmhhh… ottimo il pranzo-merenda-cena in un’unica soluzione con caffè finale e granita al limone verso le 20.00!

Baci e Abbracci e ci dirigiamo a Licata per dormire (euro 50 a notte… Hotel Sant’Angelo; grazioso, accogliente, pulito… ma la pizza dell’annesso ristorante non era di ottima qualità!)

4 giorno: rotta a Selinunte e parco archeologico. 140 Km di viaggio e un gran caldo ci portano attraverso il paesaggio naturale della terra delle arance (… ) e nella terra del vino (…). Scenari bellissimi riempiono i miei occhi: guardo estasiata fuori come se fosse la prima volta di tutto! A Triscina ci infiliamo in uno stretto e scendiamo fino alla spiaggia con la macchina! un tuffo e via… intanto lui e l’Iphone parlano, parlano, parlano per questioni di lavoro…. un altro tuffo e nuotata… c’è ancora tempo… la chiacchierata di lavoro è lunga… evviva… più sole e più mare per me… e la sua capa pelata soffre però il caldo perchè arrossata! emergenza pompieri….eeehhhmmm crema solare!!!!

emozioni in Sicilia di lucia cucciolottiArriviamo così a Selinunte, sudati, bagnati, accaldati e affamati: ecco là un forno! Sfincione per me e arancina e lui pizza (quantità generose). Acqua e dolcetti locali al solo costo di euro 6,90: e io chiedo alla signorina “ha calcolato anche l’acqua???” e lei mi rassicura di si…. usciamo al caldo bollente delle 14,00 e un buon caffè e gelato al gelso ci accompagnano fino le 14,45 quando coraggiosi e forti entriamo al parco archeologico di Selinunte. Optiamo per il giro in motoretta a più posti – giro completo…allora sono 12 euro in due!

emozioni in Sicilia di Lucia CucciolottiEntriamo in un altro mondo…. la “polvere fortunata” ci avvolge, la signorina guida come al Camel Trophy, ed arriva il primo reperto: bocca aperta in devota ammirazione… e poi ancora e ancora…. per fortuna il cappello e il mare laggiù che rinfrescano l’anima!

Usciti dalla Necropoli la Macchinina ci riporta all’ingresso e presto… presto… corri… un bel tuffo ammare sulla spiaggia libera sottostante…. ahhh Signori questa sì che è Vita! Un ultimo saluto a Selinunte davvero graziosa, compriamo due calamite souvenir al costo di 2,50 euro ciascuna e rientriamo nella nostra micro-machine. Destinazione Porto Empedocle per cenare. La scelta non è stata bella purtroppo… la località alquanto triste e desolata mentre ci siamo persi ad Agrigento l’ingresso alla Valle dei Templi (mi sono accontentata di ammirarli al buio dal posto passeggero della macchina: ma facevano venire i brividi lo stesso!).  Notte di sonno profondo e niente altro!

5 giorno: valigie chiuse, conto pagato, il tom tom punta verso Maratea: il caldo ci rallenta assai. E la Nostra tappa intermedia per spezzare il viaggio (visto che il traghetto per Napoli sarebbe costato ancor di più). emozioni in Sicilia di Lucia CucciolottiArriviamo a Messina e imbarchiamo velocemente. E’ già ora di pranzo e assaggiamo le “arancine della nave”: sono fantastiche….. me ne ingoio due tutte insieme! – ma ahimè…al momento di riprendere l’auto sono stata colpita da un attacco di panico di quelli tosti che mi ha inchiodata mentre i tir mi passavano davanti : (  okkei respira…respira profondamente… va tutto bene! Scesi nuovamente a terra riprendiamo la strada delle Calabrie nel disagio dei cantieri perennemente aperti della Salerno-Reggio Calabria. Una strada parallela ci guida per il lungo mare passando per Amantea e finalmente giungiamo al nostro albergo: un miraggio…. l’Hotel Murmann… e ci deliziamo in piscina fino a tarda sera! La cena non è delle migliori: l’umidità, la signorina che sbaglia le ordinazioni e le formiche alate ci assalgono mandandoci presto in camera. Aria condizionata a go go… e un bel torcicollo a sorpresa ci accompagna fino alla Buonanotte.

6 giorno: la colazione all’aperto rasserena la notte di incubi e cattivi presagi (è tutta l’invidia degli amici che da facebook seguono le nostre peripezie e sono invece costretti al lvoro in città….), la marmellata è in deliziosi piccoli vasetti di vetro… l’albergo è di classe non c’è che dire… e fra un caffè e un chicco d’uva decidiamo la mattinata!    

Scendere la costa per andare al mare? o piscina in relax fino alle 12 (ora in cui dobbiamo lasciare la stanza?). emozioni in viaggio di lucia cucciolottiScegliamo la piscina…. il sole picchia in testa e siamo soli… ultimi attimi di vacanza… l’Iphone è stanco di fare le foto e ora squilla solo le telefonate di lavoro che chiama!

ore 12,00: Saluti a contanti e di nuovo in macchina! La pausa pranzo allo Scialandro di Sapri ci aspetta: il proprietario è davvero simpatico e conosce la mia vicina di appartamento originaria di lì. Lui sceglie Linguine allo Scialandro (deliziose per chi è del mare…. linguine con uova di pesce spada! brrrr…. io opto per cavatelli ai frutti di mare!)

Riprendere la tabella di marcia è davvero difficile, il sole batte le 14,30 e sono 39 gradi! Il tempo scorre lentamente: la macchinina va a benzina, io a caffè e lui Red Bull! L’Umbria pian piano si avvicina… orario di arrivo previsto per cena! Una bella pizza al Galleon Pub dal nostro immancabile Harleysta Amico Pietro ci sta proprio bene… e c’è anche il tempo per i saluti, le cartoline mancate e le calamite regalate!

Evviva Evviva… quando si riparte?

About emozioni

Lucia Cucciolotti Consulente Filosofica ADHD homework Tutor, difficoltà di apprendimento e fragilità di attenzione Esperta in alfabetizzazione emotiva
This entry was posted in attualità, cucina, cultura, emozioni, Hotnews, Mare, Mondo, Viaggi and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *