Romance, avventura e duelli a fil di spada…torna Riago Calavera

Torna negli ebook di Milanonera web press il romanzo di cappa e spada a puntate… vediamo cosa è successo sino a oggi….
IL SEGRETO DEL FIORDALISO:
Negli episodi precedenti:
1623, Repubblica della Serenissima. Mentre l’Europa è sconvolta da una guerra che coinvolge tutte le maggiori potenze Lady DeWinter, spia e assassina del cardinale Richelieu, trama per recuperare una preziosa reliquia che può aprire importanti strade nella politica del Regno Pontificio. Ma c’è un uomo assetato di vendetta che l’aspetta per fare giustizia. Nel corso di una notte tra duelli, tradimenti e rievocazioni di terribili segreti comincia la saga del Fiordaliso.
1626, regno di Napoli. Riago Calavera,uno spadaccino che in seguito a fosche vicende, ha cambiato il suo nome e ha il vezzo di ritenersi già morto, si guadagna da vivere come sicario prezzolato. Ma è per difendere un uomo che il nano Malacarne gli offre cento scudi. Si tratta di proteggere don Jorge de la Gomena, studioso e letterato della corte venuto in urto a un potente magistrato e costretto a fuggire a Cadiz, in Spagna. La materia del contendere è una vecchia conoscenza di Calavera. Donna Francisca, nota cantante e donna di fascino, infatti è stata l’amante di Calavera e, forse, causa dei suoi patimenti d’animo. Di più non c’è dato di sapere, il segreto è custodito nell’animo dei protagonisti, prima di tutti Malacarne che è molto più di un nano servitore. Ma la minaccia di Zanna e dei suoi ‘bravi’ attende don Jorge sulla via del vascello che lo porterà in Spagna. Nelle viuzze del porto Calavera affronta i sicari e si trova, brevemente al cospetto della donna che ha amato. Salva per il momento, donna Francisca lascia l’Italia, ma il destino ha in serbo per tutti loro tortuosi avvenimenti e colpi di scena.

This entry was posted in editoria. Bookmark the permalink.

3 Responses to Romance, avventura e duelli a fil di spada…torna Riago Calavera

  1. erni says:

    Belò colpo Prof,ci caliamo nel sanguinoso trentennio della guerra eterna,e magari incontramo qualche monachella fuggita da koldstat..

    Come sempre dimostri una totate e completa adattabilità a ogni epoca e tipologia di pubblico.

    Bravo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *