A caccia di librerie

A volte passeggiando a naso per aria si fanno scoperte piacevolissime. A Sarzana, città del premio Bancarella, sono incappata per puro caso ne “Il terzo luogo”, una libreria che è anche caffetteria, sala di lettura con internet wireless e bookcrossing. Ma soprattutto ho incontrato una signora che sa molto sui libri che evidentemente ha letto e sui retroscena  del mercato editoriale. Non ci si trova tutto ma una scelta accurata di titoli e autori che non privilegia quelli legati al battage pubblicitario delle case editrici a scapito di quelli meno noti, dove si può trovare delle chicche ormai dimenticate di grandi autori riproposte da case editrici coraggiose.

Un vero piacere per chi, come me, ha il vizietto di andar per librerie nelle città che visita.

Lancio un’idea ai lettori di questo blog. Perchè non segnalare le librerie che coccolano il lettore scoperte viaggiando in Italia?

Chissà che non potremmo compilare alla fine delle vacanze un baedeker  per accaniti amanti della lettura.

Susanna

This entry was posted in DIBATTITI and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to A caccia di librerie

  1. alessandro says:

    Come titolare della libreria, volevo ringraziare per l’articolo. Mi spiace solo aver riscontrato un’inesattezza: Sarzana non è la città del premio Bancarella, ma lo è Pontremoli. Alcuni amici di questa città si sono risentiti parecchio!
    Saluti e grazie ancora

  2. enrico meriggi says:

    Ottima idea. Anche io ho apprezzato Il terzo luogo a Sarzana. Segnalo anche la libreria Il delfino a Pavia: consigliata ai lettori appassionati e voraci. Enrico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *