Il GRANDE ROMANZO APERTO SIC

Prosegue lo Stato Avanzamento Lavori del GRAS – il GRANDE ROMANZO APERTO secondo il Metodo della Scrittura Industriale Collettiva con  l’odierno bollettino di guerra che la Redazione del GRAS, nelle persone di Vanni Santoni e Gregorio Magini, ha annunciato ai molteplici Scrittori che partecipano all’evento di scrittura collettiva di un Romanzo Storico a cento mani.

 “Cari scrittori,  … inviamo una nota per aggiornarvi su cosa accade sotto il coperchio del pentolone. Dopo diciassette mesi di lavori, 200 pagine di aneddoti e documenti originali, circa 4000 pagine per 914 schede individuali, 5 versioni del soggetto, 24 schede personaggio definitive, 35 schede luogo definitive, 18 schede trattamento definitive, 94 schede stesura definitive, 9 schedoni revisione e 3 ritiri dei coordinatori in un eremo, il Grande Romanzo ha indubbiamente la forma di un romanzo. Abbiamo da poco terminato il reclutamento di traduttori dialettali per alcuni dialoghi, e stiamo ultimando il reclutamento di storici per il fact check. Da parte nostra, dobbiamo completare l’assegnazione delle date (il romanzo ora deve aderire giorno per giorno alla cronologia fissata nel soggetto), effettuare un controllo geografico, dopodiché la bozza andrà ai dieci lettori reclutati prima dell’estate. Una volta effettuata un’ulteriore, ultima revisione, che includerà le notazioni degli storici e dei lettori reclutati – stimiamo che ciò avverrà per metà novembre – la bozza da inviare agli editori sarà pronta.

La redazione”

E’ interessante confrontarci con un’intervista rilasciata dai Fondatori  V. Santoni & G. Magini  alla sottoscritta  in  Agosto 2010 (pubblicata su www.liberolibro.it), quando gli stessi, prima di andare in Vacanza, hanno annunciato  la chiusura dei lavori al termine delle 94 schede stesura …  ma leggiamo insieme!

IL GRANDE ROMANZO   SIC    VA IN VACANZA   di Lucia Cucciolotti  

Ebbene dopo lunghi mesi di  lavoro per la composizione e revisione delle novantaquattro schede stesura che compongono il GRAS  un Grazie sotto squilli di tromba giunge dalla Redazione a tutti coloro che  hanno collaborato al Grande Romanzo SIC, da chi ha inviato un solo aneddoto o scritto una sola scheda personaggio a chi ha condiviso con la Redazione l’intero percorso accollandosi dozzine di schede, fino ai Direttori Artistici e di Revisione, con l’annuncio “Questo libro è anche tuo, ed è prossimo alla fine”.

I fondatori e direttori di produzione Santoni&Magini si sono così ritirati in un eremo collinare per fondere queste novantaquattro schede stesura, figlie delle precedenti schede trattamento, personaggio e luogo, e degli aneddoti raccolti, nella bozza di un grande romanzo storico

D: Cosa è successo in questa settimana di sangue e delirio?

R: Innanzitutto – precisano i Fondatori V. Santoni e G. Magini – vale la pena dire che i ritiri sono stati già due, e ce ne sarà un terzo a settembre. Facendo un riassunto sommario dell’operato,  abbiamo letto (molte volte) tutte le schede, sia nell’ordine in cui staranno nel romanzo, sia per singoli protagonisti; abbiamo letto le schede di revisione e valutazione inviate dai Direttori di Revisione e le abbiamo confrontate con le nostre; abbiamo stilato rappresentazioni  grafiche delle varie parti del romanzo così da realizzare dove vi fossero momenti di calo della tensione narrativa o della qualità della scrittura; siamo intervenuti sulle schede meno coerenti correggendo, reintegrando e modificando secondo quanto stabilito nel soggetto e nel trattamento; abbiamo tagliato parti o comprimari inutili e ripescato dalle schede individuali degli scrittori spunti invece validi; abbiamo ampliato uno snodo cruciale e preso decisioni riguardo la lingua e lo spirito del romanzo; abbiamo controllato la plausibilità storica e geografica di un centinaio di situazioni; abbiamo riorganizzato i capitoli e la narrazione secondo la cronologia stabilita; abbiamo provato varie possibilità di montaggio delle tre vicende (il GRAS è articolato in tre storie intersecate tra loro); abbiamo consumato innumerevoli pacchi di caffè e più di una bottiglia di Chianti”.

[Le 94 schede stesura citate sono consultabili qui http://www.scritturacollettiva.org/gruppo/1205/schede?filter0=97]

 

D: Quando vedrà la luce la versione definitiva del Romanzo Storico? Quali i prossimi appuntamenti di lavoro?

R: “Considerando il lavoro ancora da fare, la revisione da parte dei lettori interni e l’applicazione delle correzioni suggerite da detti lettori, calcoliamo di avere una versione leggibile dagli editori per l’inizio di novembre”.

D:  Nuovi  Wu Ming si affacciano sul panorama editoriale?

R: “Intendi 100 nuovi  Wu Ming? Parlando seriamente, credo che il progetto sia per la sua stessa natura qualcosa di molto diverso dai lavori del collettivo bolognese. Se l’accostamento invece riguarda la qualità del romanzo e magari il successo, posso dirti solo: “speriamo!”

Per maggiori dettagli sul rapporto SIC-WM , riportiamo quanto scritto in un’intervista di qualche mese fa:

 “Il progetto SIC nasce nel 2007 proprio dalla percezione che la scrittura collettiva fosse carente a livello metodologico. La scrittura collettiva “classica” (quella, per intendersi, a staffetta, in cui ognuno scrive una parte e poi eventualmente si edita tutti insieme) aveva a nostro avviso limiti strutturali evidenti, primi tra tutti la scarsa omogeneità stilistica e il fatto che la sua forza può essere al massimo pari alla forza dell’elemento più debole del collettivo; limiti questi, sormontabili solo laddove il collettivo che la applica è composto, come nel caso dei Wu Ming, da persone che si conoscono e condividono idee e intenti.

Da questa consapevolezza, e dalla volontà di dare un ordine metodologico a una pratica finora sempre svolta a livello artigianale (come constatato dalle nostre interviste agli stessi WM e ai Kai Zen del 2007 – http://www.scritturacollettiva.org/blog/interviste-wu-ming-kai-zen), nacque il metodo SIC, prima, e il progetto SIC poi.

Vale anche la pena ricordare che il progetto SIC non nasce sulla falsariga di Wu Ming. In effetti, nonostante le ovvie affinità, il comune sentire e il fatto che oggi ci lega ai Wu Ming un rapporto di stima e amicizia, nel 2007, anno della creazione del progetto, dei due fondatori (Gregorio Magini e Vanni Santoni) soltanto uno aveva letto, molti anni prima, un libro (e uno solo) del collettivo bolognese. Non eravamo, per capirci, “fan” (lo siamo diventati dopo, ma questa è un’altra storia!): le origini della SIC sono piuttosto da ricercarsi nel mondo dei giochi di ruolo (lato Santoni) e in quello dell’open source e dei wiki (lato Magini) e della consapevolezza che tali universi fossero forme di narrazione collettiva, cosa che ci interessava essendo in primis scrittori “individuali”. I Wu Ming possono piuttosto essere considerati nostri “padrini morali” in quanto la loro carriera stava lì a dimostrare che era possibile scrivere opere letterarie collettive che fossero anche buone opere, e ci ha dato quindi la forza di prendere sul serio la cosa, e farne un impegno quotidiano”.

Anche in tempo di vacanza i Fondatori  e Direttori di Produzione non riposano!  Vi ringrazio per questo interessante aggiornamento sullo stato avanzamento dei lavori per il Lettori di LIB(E)RO.

A risentirci ad opera compiuta e chissà quale sarà il Titolo di questo Grande Romanzo Aperto secondo il metodo  della Scrittura Industriale Collettiva…

A cura di LuciaCucciolotti 10/08/2010

 Proseguendo il cammino a ritroso in questa Grande Avventura a cui ho partecipato in qualità di Scrittrice, DDR (Direttore di Revisione) e DA (Direttore Artistico per la composizione di schede stesura definitive), a breve pubblicherò  la prima intervista fatta ai Fondatori che risale al febbraio 2010, dove leggeremo passo dopo passo le fasi di stesura di questo Grande Romanzo Aperto.

A leggerci nuovamente, sintonizzati  Su questa rete!

LuciaCucciolotti

About emozioni

Lucia Cucciolotti Consulente Filosofica ADHD homework Tutor, difficoltà di apprendimento e fragilità di attenzione Esperta in alfabetizzazione emotiva
This entry was posted in attualità, cultura, emozioni, Grande Romanzo Aperto, Libri, Scrittori, Scrittura Industriale Collettiva and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *